BENVENUTI SUL MIO BLOG!

CONTACT ME: se sei un'azienda di cosmesi interessata ad inviarmi i tuoi prodotti da testare e recensire sul mio blog o per una collaborazione contattami su: laurelin@live.it

Per altre INFO l'e-mail per contattarmi è la medesima!

mercoledì 12 settembre 2012

Punti neri e pelle mista

Il mio dermatologo dice sempre che la pelle mista è in assoluto la migliore, perché è più spessa, è sempre idratata (grazie al sebo) e quindi ritarda la comparsa di rughe negli anni. Sono daccordo, ma so che è anche una pelle che ha bisogno di attenzione e cura costante, a cominciare dalla detersione. Innanzitutto non occorre usare detergenti troppo aggressivi, ma anzi, preferibilmente delle soluzioni in gel che rendano fresca la pelle e riescano a contrastare l'eccessiva oleosità, ma non basta. La pelle mista infatti produce un sacco di cellule morte, ed allora ci vengono in aiuto le spazzoline in setole sintetiche morbide, da usare per distribuire il prodotto detergente con lievi massaggi circolari (così si stimola anche la circolazione). Cambiate il detergente viso ogni 5 mesi, per non abituare la pelle al prodotto. Il tonico? Va usato, anche se non sempre, più che altro quando ne sentiamo il bisogno, quindi basta anche 1 volta al giorno! Di solito è preferibile usare quelli non alcolici ma che abbiano l'estratto di rosmarino, un potente anti-infiammatorio (come l'acqua della regina d'Ungheria dell'Erbolario). In estate potremmo usare il tonico per tamponare la lucidità della pelle. La detersione corretta è la base per avere una pelle sana e luminosa, se non facciamo questo gli altri prodotti che useremo risulteranno limitati o addirittura inefficaci. Passiamo alla crema, che va usata con moderazione e soprattutto cambiata ogni volta che vediamo che è poco efficace (in genere è meglio cambiare crema ogni 3-4 mesi, per non abituare troppo la pelle a quel tipo di prodotto). Possiamo usare fluidi o gel la mattina e creme non troppo untuose o l'olio secco per il viso la notte. La pelle mista, ricordiamoci, ha anche zone più secche, che non vanno troppo aggredite! Infatti l'equilibrio idratazione-nutrimento è la formula più efficace per la pelle mista! PUNTI NERI? Ci saranno sempre, soprattutto se ci trucchiamo, ma suggerisco delle piccole e semplici cure: una maschera all'argilla bianca o verde da effettuare 1 volta alla settimana. I punti neri vanno eliminati, ma è preferibile tamponare prima la parte con dell'acqua tiepida o toglierli dopo aver fatto il bagno o la doccia: questo perché è importante che i pori siano dilatati e così il sebo esce completamente (fatelo di sera, ovviamente!). In caso di punto nero infiammato preparate una maschera all'argilla con qualche goccia di tea tree oil (questo olio essenziale è un potente antibatterico ed un cicatrizzante eccellente). Una volta seccata l'argilla toglietela ed aggiungete 1-2 gocce sul brufolo per falo chiudere e farlo sfiammare. Non credete alla diceria che il dentifricio ferma l'uscita del liquido pieno di batteri dal brufolo: non è per niente efficace, anzi, il dentifricio di certo non disinfetta la parte infiammata!

Nessun commento:

Posta un commento